Perché le persone cambiano?

 Nel momento in cui ci si convince in modo assoluto, anche la Provvidenza si mobilita.”

I comportamenti di dipendenza sono un campo ottimale per lo studio del cambiamento.

Spesso a chi osserva dall’esterno sembra evidente il comportamento autodistruttivo e disfunzionale di una persona; si può vedere facilmente una soluzione migliore, eppure la persona persiste nello stesso comportamento.

E’ segno distintivo dei comportamenti di dipendenza il persistere nonostante quello che appare come prova schiacciante della loro distruttività.

Se interroghiamo una persona sulle probabilità che abbia successo nel realizzare un certo cambiamento, la risposta è un elemento predittivo abbastanza attendibile del reale cambiamento che si verificherà.

La percezione della prognosi influenza i risultati reali.

Un fattore che spesso fa la differenza è il professionista a cui la persona si rivolge o viene assegnata.

Anche la natura del rapporto counselor-cliente nei primi incontri è un fattore predittivo importante del risultato finale.

Più una persona si dichiara contraria al cambiamento nell’incontro di colloquio, minore è la probabilità che quel cambiamento avvenga.

Se diamo loro un questionario all’inizio del colloquio dove si chiede quale è il loro livello di disponibilità al cambiamento, vedremo che i punteggi saranno predittivi della quantità di cambiamento finale.

Fare il colloquio in modo direttivo e confontazionale porta la resistenza del cliente ad aumentare.

Fare il colloquio in modo riflessivo e di sostegno porta la resistenza a decrescere.

Quando il cambiamento si verifica nel corso del trattamento, per gran parte avviene entro i primi incontri e, mediamente, la quantità totale di trattamento non determina una differenza importante.

Pronto, desideroso e capace – tre componenti cruciali nella motivazione: essere pronti, cioè, disponibilità; essere desiderosi, cioè, volontà; essere capaci, cioè, abilità.

Il cambiamento è motivato principalmente dall’evitamento del disagio; è sufficiente far sentire le persone sufficientemente male e queste cambieranno.

L’umiliazione, la vergogna, la colpa e l’angoscia non sono i motori principali del cambiamento.

Un costruttivo cambiamento di comportamento sembra sorgere quando la persona lo associa a qualcosa di grande valore intrinseco, qualcosa di importante, qualcosa che sta a cuore.

www.felicianocrescenzi.com

 

Perché le persone cambiano?ultima modifica: 2013-02-15T18:48:00+01:00da feli4848
Reposta per primo quest’articolo